Informazioni personali

La mia foto
Sotto uno strato di educazione e annesso scetticismo, appariva lo sguardo malinconico e vagante di un essere i cui pensieri scivolavano di continuo in un mondo alternativo e assai meno concreto. In maniera confusa e persino un po’ vergognosa, pareva intenta a cercare, nel turbinio di questo mondo, qualcosa che impregnasse di senso la sua piatta esistenza. E, forse per via dell’epoca in cui viveva, questo desiderio di autotrascendenza era giunto a identificarsi con l’idea della perfezione.

sabato 19 settembre 2009

mi sento così fragile

..sembrava tutto così perfetto..
invece poi.. le mie cose.. le pillole.. gli antistaminici.. etc.
57...


..non è il fatto di pesare 57kg.. non si vedono addosso.. solo un pò di gonfiore sulla pancia ma è davvero minimo..
ma è quel numero che proprio non mi va giu.. non lo so spiegare.. è un nodo alla gola,una fitta all'altezza dello stomaco.. sn pugni sul muro e lacrime sul cuscino.. sono capelli tra le mani.. stretti in una morsa inscioglibile.. sono battiti di cuore piu veloci e un dolore che nn è facile spiegare..
non lo so.. forse sono attimi.. o pensieri scomodi da cancellare cn musica e sigaretta..
mi sento solo un fallimento.. ero così convinta e poi?




ogni ricaduta sempre piu in basso.. in questo baratro infinito.. ma almen o ora la luce c'è!

2 commenti:

  1. Io penso che l'anoressia sia più che altro, in tal senso, un mezzo per la costruzione di un corpo ideale per sè e non per gli altri.
    Quello che importa veramente non è il numero in sè per sè, ma quel che il numero rappresenta...
    Un corpo spigoloso ed amaciato è un'arma minacciosa, offensiva e difensiva allo stesso tempo, chiede cibo ma è qualcos'altro che desidera.
    Un'identificazione.
    Una ricerca di noi stesse.
    Ricerca che si può compiere solo dall'interno, in realtà, ma questa è così difficile che si preferisce cominciare a "ristrutturare" dall'esterno, nella speranza (vana) che questo possa cambiare poi qualcosa dentro... qualcosa che, in verità, non cambia mai, perchè è l'equilibrio interiore, il piacere interiore che cerchiamo, non quello esteriore...

    RispondiElimina
  2. ti sono vicino piccola Jen...
    non ho bisogno di mille parole per fartelo capire...
    io e te ci intendiamo con uno sguardo..
    ti amo..

    ...sei la ragazza che ho amato di più in tutta la mia vita...

    RispondiElimina