Informazioni personali

La mia foto
Sotto uno strato di educazione e annesso scetticismo, appariva lo sguardo malinconico e vagante di un essere i cui pensieri scivolavano di continuo in un mondo alternativo e assai meno concreto. In maniera confusa e persino un po’ vergognosa, pareva intenta a cercare, nel turbinio di questo mondo, qualcosa che impregnasse di senso la sua piatta esistenza. E, forse per via dell’epoca in cui viveva, questo desiderio di autotrascendenza era giunto a identificarsi con l’idea della perfezione.

venerdì 22 gennaio 2010

Work in Progress.

sabato 9 gennaio 2010

"dio ke bello quel vestito.. potrei metterlo qst sera x andare a ballare!"
"ma come cazzo pretendi di entrare in quel vestito? non vedi ke nn ti starà mai?"





.. Grazie mamma...
Distrutta, Sbriciolata...