Informazioni personali

La mia foto
Sotto uno strato di educazione e annesso scetticismo, appariva lo sguardo malinconico e vagante di un essere i cui pensieri scivolavano di continuo in un mondo alternativo e assai meno concreto. In maniera confusa e persino un po’ vergognosa, pareva intenta a cercare, nel turbinio di questo mondo, qualcosa che impregnasse di senso la sua piatta esistenza. E, forse per via dell’epoca in cui viveva, questo desiderio di autotrascendenza era giunto a identificarsi con l’idea della perfezione.

sabato 27 febbraio 2010

Mentre sposti il limite all'esagerato
stai per condannare a morte la tua vita..

4 commenti:

  1. quanto è vero..
    è tua la frase?

    RispondiElimina
  2. adesso.

    "SMETTILA DI FARTI DEL MALE

    E' LA TUA VITA NON BUTTARLA COSI'"

    giusto?!
    riferito al post precedente..secondo me la persona cn la quale hai parlato ti può aiutare..ma non devi prenderla come una sfida.
    Renditi conto k non è l'obbiettivo k vuoi raggiungere, xk NON TI BASTERA'.
    Ha senso?

    ti abbraciO

    RispondiElimina
  3. è un misto di consapevolezza e abbandono quello che dici qui ...
    Anche nel tuo post precedente tu cerchi disperatamente che qualcuno ti tiri fuori o che si accorga di te. Ti stai disilludendo e ti aggrappi a quello che rimane ..

    RispondiElimina